Intervista ad Amoma, il portale misterioso

Da qualche mese a questa parte, nei gruppi di discussione di albergatori su Facebook e Linkedin, vengono chieste maggiori informazioni riguardo al portale Amoma. Non trovando risposte soddisfacenti ho pensato di organizzare un intervista, richiedendo al loro customer care i contatti del commerciale per l’Italia. Mi è stato chiesto di inviare un’email, ma a distanza di una settimana non ho ancora avuto risposta e quindi ho deciso di trasformare l’intervista in un indagine.

La curiosità nasce quando alcuni operatori turistici trovano a sorpresa questo portale che vende le loro camere senza che questi abbiano firmato un vero e proprio contratto diretto:

comparazione metasearch

trivago comparazione

 

Sia su TripAdvisor che Trivago la presenza di questo sito è poco giustificata, dato che presenzia fuori parity rate con distacchi significativi dagli altri. Pare che compri un po’ da tutti ma soprattutto da GTA e WHL.

Vorrei sapere qualcosa di più e allora cerco su Google:

ricerca su google

 

Il sito ufficiale tradotto anche in Italiano è un po’ meno avvincente rispetto a quelli spogli di Booking.com, Expedia e Venere, ma mi permette di capire che la sede è a Ginevra. Più interessanti sono i risultati successivi, all’interno dei forum di TripAdvisor. Approfondiamo la discussione:

 

discussione sul forum

discussione sul forum parte 2

amoma

Non c’è nessun albergo 5 stelle a Viareggio, ma potrebbe essersi sbagliata….

 

Amoma

 

Il Customer Care ha probabilmente tentato di rispondere in lingua inglese, ma è stata stoppata da TripAdvisor. E si comincia a parlare di truffa…

Amoma

 

E finalmente interviene il responsabile del servizio clienti…

Amoma

Amoma

Da quando questo Skymarco75 scrive di aver prenotato una camera in un 4 stelle a 32 euro, comincia a verificarsi una strana tendenza: Il cliente che chiama l’hotel subito dopo aver prenotato per avere conferma….

amoma

 

Addirittura gli utenti prenotano a prezzi fantastici, nettamente inferiori a tutti gli altri competitor.

amoma

Non hanno versato la quota? Ma come? Ma chi incassa? Amoma intanto si distingue per disponibilità e cortesia:

amoma

E poi c’è l’intervento dell’esperto locale:

 

Amoma

 

A me questa “classis63” piace perché è autoritaria e solleva un grosso sospetto riguardo all’intervento dei sostenitori di Amoma. Intanto continuano gli interventi degli utenti che hanno avuto problemi con il portale:

amomaClassis63 chiarisce nuovamente dei concetti interessanti:

amoma

 

amoma

E’ stato un forum intrigante che viene chiuso nel momento più interessante della discussione. Eppure mi rimane la curiosità di conoscere meglio il gruppo Amoma e tento la via di Linkedin:

 

Amoma

 

Sono presenti un migliaio di follower dell’azienda e mi inserisco pure io… sarei curioso di conoscere qualche dipendente perché ancora dovrei fare la mia intervista….

Amoma

Pare che il business sia concentrato in Romania. Forse è il caso di fermarsi qui, ma se ci sarà l’opportunità di avere una risposta alle mie domande non esiterò a pubblicare la seconda parte di “Amoma, il portale misterioso”.

Ha maturato una lunga e stimolante esperienza nel management alberghiero in varie località della costa Apuo-Versiliese con una gestione moderna e dinamica, cavalcando i cambiamenti del sistema turistico. Appassionato di Revenue Management e Brand Reputation, ha partecipato a progetti europei di Destination Marketing. Autore di vari articoli sulla questione “TripAdvisor” è co-autore del libro “Turismo e Reput’azione”.

Lascia un commento

    • David
    • 18 agosto 2017
    Rispondi

    Semplicemente Amoma mette online le tariffe FIT che gli alberghi contrattano con i Tour Operator.
    Per chi non è del mestiere: Gli alberghi una volta l’anno fanno un contratto con dei Tour Operator che dovrebbero vendere le camere solo nelle agenzie di viaggio e assolutamente offline.Le tariffe sono fisse, al momento del contratto per esempio do già una tariffa per un giorno distante ancora 6 mesi.Invece le tariffe che trovate per esempio su booking sono decise e cambiate giornalmente.Quello che sta accadendo ultimamente è che i Tour Operator vendono le camere a terzi che forse rivendo a quarti che alla fine delle fiera vendono ad Amoma e simili . L’hotel riceverà alla fine la prenotazione come se fosse arrivata da un’agenzia offline quando invece l’ospite ha prenotato su Trivago.
    Il prezzo per l’utente è sicuramente vantaggioso ma sarà trattato con meno riguardo da l’albergo, quindi stanze peggiori o sono quelli da mandar via in caso di overbooking…
    Spero di essere stato chiaro.

    • Maria Teofili
    • 19 luglio 2017
    Rispondi

    Grazie per l’articolo. Stavo anch’io per prenotare un albergo a Budapest, ma il prezzo mi sembrava davvero insolitamente basso. Per fortuna ho approfondito…

    • italo
    • 5 marzo 2017
    Rispondi

    ho prenotato circa un mese orsono su amoma l’hotel solana a malta x 3 notti dal 2 al 5 marzo 2017 al prezzo di 111€.

    Giorno 2 arrivo in albergo, ed alla reception mi riferiscono che la prenotazione è stata cancellata, e non vi sono camere disponibili.

    ho contattato il call center amoma che mi confermava la prenotazione, ma il direttore dell’albergo mi confermava l’annullamento e mi riferiva che non vi erano camere disponibili.

    Ho dovuto pagare in anticipo altro albergo al prezzo di 195€.

    giorno 3 marzo 2017 chiamo nuovamente amoma, i quali nel confermarmi la prenotazione mi riferiscono che avrebbero risolto la situazione.

    successivamente mi comunicano che mi rimborseranno la somma di 111 € senza nessuna spiegazione sulla cancellazione.

    Comunque mi hanno rovinato la vacanza e quindi procederò nei loro confronti

    State molto attenti a questi soggetti

    • Fabrizio
    • 26 luglio 2016
    Rispondi

    Grazie mille per questo artciolo. Serio, chiaro, pieno di fatti e indipendente. Oggi ho imparato qualcosa.

 
booking engine hotel

channel-manager

Altri post del nostro blog

vedi tutti