Pre-autorizzazioni e Revenue Management

Sembra solamente un aspetto tecnico, quasi una formalità. Una buona gestione delle pre-autorizzazioni permette un’ottimizzazione delle strategie di Revenue Management e un guadagno sensibile che talvolta raggiunge anche il 2-3% sul totale fatturato.

L’avvento delle pre-pagate/non rimborsabili ha cambiato notevolmente il modo di gestire le prenotazioni alberghiere, apportando 2 sensibili vantaggi all’albergatore:

Incasso anticipato.

Ottimizzazione delle strategie di pricing.

Il consumatore si spacca invece tra favorevole e scettico. Se si considera che in Italia la meteo-dipendenza è molto diffusa, ci rendiamo conto come mai rispetto ai clienti stranieri, l’italiano sia ancora un pò diffidente.

In uno scenario di precarietà generale, la garanzia diventa di primaria importanza nel concetto di prenotazione alberghiera.

E allora come gestire tutto ciò che non è pre-pagato?

Le OLTA come intermediari, offrono la possibilità di gestire la carta di credito dei clienti con attività manuale di pre-autorizzazione.

Molti albergatori non sfruttano tale possibilità. Cerchiamo di capire quali sono le perplessità e quali le risposte.

1. Cos’è una Pre-Autorizzazione?

E’ un blocco temporaneo di un importo specifico su una carta di credito. Questa operazione non genera nessun tipo di movimento bancario sul conto corrente del cliente perchè non viene contabilizzato, quindi, NON E’ UN ADDEBITO. L’autorizzazione viene rilasciata dalla banca di riferimento, oppure dal gestore del circuito di carte di credito. La Pre-autorizzazione permette quindi di “prenotare” un importo prima che l’operazione venga effettivamente effettuata. In questo modo è garantita in ogni caso la disponibilità dell’importo al momento della prenotazione definitiva.

2. Qual’è l’importo di una pre-autorizzazione?

La somma è a discrezione dell’albergatore e parte da 0,01 Euro fino all’importo totale della penale evidenziata nella cancellation policy. Inalcuni paesi esteri viene bloccato un importo superiore al costo totale del soggiorno, come tutela per eventuali danni. La prova del centesimo è sconsigliata perchè non ha nessuna utilità ai fini del blocco.

3. Cosa si deve fare al check out?

Generalmente si incassa per intero l’ammontare del soggiorno con modalità di pagamento concordata e si storna l’importo della pre-autorizzazione, consegnando al cliente le copie degli scontrini di pre-aut. e di storno. Si consiglia di stornarlo sempre al check-out per avere la garanzia per tutto il periodo prenotato e far fronte per esempio a partenze anticipate non garantite o a ulteriori bizze del cliente.

4. Quando fare una pre-autorizzazione?

Dipende dal gestore della carta. Generalmente si tende a pre-autorizzare da una ventina di giorni precedenti all’arrivo fino al giorno stesso. Con un anticipo eccessivo potrebbe essere inutile perchè la decadenza naturale della pre-autorizzazione potrebbe avvenire prima dell’arrivo del cliente e la carta potrebbe risultare senza fondi al momento dell’utilizzo.

5. Lo storno avviene automaticamente?

Si. La tempistica dipende però dal gestore della carta di credito che può variare dai 20 gg. ai 40 gg. Si raccomanda generalmente di eseguire lo storno manuale.

6. Dopo quanto tempo il cliente può disporre nuovamente della somma bloccata?

Generalmente sono necessarie 72 ore se lo storno avviene manualmente.

7. Il cliente potrebbe chiamare indispettito?

Si. Succede molto spesso perchè molti hanno un sms di alert che ha una dicitura simile a quella di un autorizzazione al prelievo.

8. Come evitare queste problematiche?

E’ fortemente consigliato di inviare un’email al cliente al momento della pre-autorizzazione per avvisare dell’operazione svolta e per tranquillizzare eventualmente lo stesso cliente.

9. Le OLTA danno informativa del possibile blocco?

Si. Viene scritto nelle note della prenotazione.

10. Cosa bisogna fare nel caso in cui la pre-autorizzazione risulti negata?

Comunicare immediatamente tramite extranet o telefonicamente che la carta di credito non permette di bloccare l’importo a garanzia della prenotazione. Rimanere in attesa che il cliente fornisca un nuovo numero di carta di credito oppure provveda a caricare la carta in oggetto. Il tempo consentito è generalmente di 24 ore.

11. Molti portali propongono prenotazioni senza carta di credito. Potrebbe essere una soluzione vantaggiosa?

Generalmente è vantaggioso per il cliente che può cancellare la prenotazione fino ad un attimo prima dell’arrivo. E’ vantaggioso anche per il portale che la propone perchè in questo modo aumenta la vendibilità. E’ svantaggioso per l’albergatore che deve offrire garanzie senza averne però in cambio.

12. Come si effettua una pre-autorizzazione su carta di credito?

L’operazione varia da modello di POS che si ha in dotazione. Chiamando il n° verde vengono date istruzioni dall’operatore per la procedura. Riportiamo l’esempio di utilizzo di un “POS MODELLO INGENICO”:

Premere MENU’

MENU’ CASSIERE + OK

Scorrere fino a trovare MENU’ CASSIERE PAN MANUALE + OK

Digitare il numero della carta di credito e relativa data di scadenza + OK

Digitare l’importo da pre-autorizzare + OK

13. Come si effettua lo storno della pre-autorizzazione?

Per poter procedere allo storno dobbiamo prima fare la chiusura della pre-autorizzazione:

Premere il tasto 9

Selezionare la voce MENU’ PRE AUT. CHIUSURA PRE AUT. + OK

Inserire il codice numerico della pre-autorizzazione che si trova sullo scontrino di riferimento.

Automaticamente vengono riportati tutti i dati richiamati con il codice della pre-autorizzazione ( n° carta di credito, scadenza, importo bloccato) + OK

Ottenuto lo scontrino di chiusura, si procede con lo storno.

Selezionare la voce MENU’ e successivamente MENU’ ESERCENTE

Premere su MENU’ ESERCENTE STORNO

Inserire i dati della carta di credito tramite chip oppure digitare PAN MANUALE + OK

A questo punto lo storno è completato.

Qualcuno ritiene eticamente scorretto trattenere del denaro ai clienti che potrebbero non soggiornare. Noi riteniamo invece che ci debba essere un maggiore rispetto verso un contratto alberghiero e una maggiore professionalità nel far rispettare le regole.

Hotel Manager giovane e brillante. Ha già diretto varie strutture alberghiere in Toscana. Grande passione per Revenue Management e Cost Controll, ha sviluppato ottime iniziative di Brand Strategy.

Lascia un commento

    • Fabio Virgillito
    • 11 agosto 2017
    Rispondi

    Ma per annullare una preautorizzazione e incassare con un’altra carta oppure contanti cosa si deve fare? Non si può gestire autonomamente dal pos? Io so che si deve chiamare CartaSI e chiedere di annullare la preautorizzazione.

    • loredana
    • 24 luglio 2017
    Rispondi

    Ciao, ho bisogno di un aiuto a gestire quanto mi sta accadendo. Ho prenotato in un hotel utilizzando la mia pay pal. Contattata la struttura, mi hanno assicurato che avrebbero “congelato” la prima notte, per un importo di 295 euro. Qualche giorno fa, per mera curiosità ho deciso di fare un saldo e mi sono accorta che in data 17/07/2017 la struttura ha fatto un doppio pre addebito di 295 euro. Dopo varie telefonate alla struttura, mi rispondono che effettivamente hanno erroneamente addebitato il doppio importo, provvedendo ad effettuare lo storno del secondo. A me però non risulta lo sblocco…quali sono le tempistiche ? Io ho bisogno di quei soldi(contavo su quelli per poter saldare l’albergo) e non mi pare giusto vivere questo disagio per un errore non mio.

    • Daniele
    • 13 giugno 2017
    Rispondi

    Nicola Zoppi le dò ragione in pieno, anche perchè quando il cliente effettua la prenotazione booking nel foglio di conferma informa che la carta potrebbe essere sottoposta a preautorizzazione, quindi il cliente è già avvertito al momento della prenotazione, se nno vuole la preautorizzazione non effettua la prenotazione così è tranquillo.
    La pre-autorizzazione è importante perchè se il cliente cancella la prenotazione quando è già in penale ed ha fornito una carta non valida ouna ricaricabile, l’albergatore resta fregato perchè non può prelevare la penale.
    La garanzia ci vuole sempre anche nelle prenotazioni private noi ci facciamo mandare la caparra per la prenotazione tramite bonifico bancario.

    • Daniele
    • 13 giugno 2017
    Rispondi

    Se èn contento così….
    Poi se qualcuno le fornisce una carta ricaricabile (Postepay o di altra banca) e il cliente cancella e và a prendere i soldi della penale e la carta risulta non valida o senza soldi che fà?

    • Giacomo Romano
    • 11 aprile 2017
    Rispondi

    più che un commento, io avrei bisogno di un parere da lei, che ritengo sia esperta di P.O.S.
    Se potesse dedicarmi del tempo, le esporrei il mio problema; premetto di essere gestore di una piccola struttura ricettiva in Sicilia. Aspetto un suo cenno sulla mia e-mail. Grazie per avermi ascoltato, Giacomo Romano.

    • Davide Moschetti
    • 8 marzo 2017
    Rispondi

    Ciao, io devo prenotare un hotel per fine luglio a 560 euro e mi hanno chiesto nella prenotazione online la pre autorizzazione. Facciamo che io prenoto in questi giorni, volevo sapere come funziona il procedimento. per quanto tempo i soldi mi rimangono bloccati e quando arrivo in struttura se sulla carta ho sempre i 560 posso usare la stessa carta con i soldi che ho inserito oggi? Spero in una risposta perché non sappiamo come comportarci. La ringrazio in anticipo

    • Stefano
    • 5 marzo 2017
    Rispondi

    Condivido pienamente tutto ciò che è stato detto dalla Signora Messina. Purtroppo non è ancora chiaro a molti che l’obbligo al pagamento nel settore alberghiero scatta nel momento della prenotazione e non dell’arrivo. L’aver tolto all’albergatore la camera dalla vendita perché non più presente online nella disponibilità, ovvero l’aver proceduto a riservarsi la camera, determina l’obbligo al pagamento da parte del cliente. Se si vogliono garanzie nel trovare la camera al momento dell’arrivo, bisogna dare garanzie con la solvibilita al pagamento. È semplice. È un contratto a prestazioni corrispettive.

    • Ivan
    • 2 febbraio 2017
    Rispondi

    Ritengo che tra il cliente e il fornitore di servizi ci debba essere un equilibrio di garanzie.
    Con la pre-autorizzazione di fatto il fornitore ha libertà di incasso senza facoltà del cliente di bloccare l’addebito, anche se il fornitore non ha elargito un servizio soddisfacente o adeguato al corrispettivo richiesto.
    Posso capire che il tutto indispettisca non poco, con ricerca di strutture che non richiedono queste “garanzie”. E chi garantisce il cliente?

    • Rispondi

      Caro Ivan
      Vediamola come uno scambio di promesse:
      “Io vi prometto che ti tengo la camera riservata e tu mi prometti che vieni”
      Le prenotazione alberghiera è regolamentata poi da altro.
      Purtroppo oggi c’è grande disparità. Sbalzi di umore dei prenotanti con tassi di cancellazione altissimi. Questo genera una grande danno economico per le strutture ricettive. La altre attività commerciali sono molto più tutelate per questo.

    • Virginia
    • 30 gennaio 2017
    Rispondi

    Salve Valentina
    Gestisco appartamenti e ville . condivido appieno la sua esposizione sulla pre autorizzazione .
    Virginia

  1. Rispondi

    Se la Vostra banca non vi permette di attivare le pre-autorizzazioni cambiate banca. Carta Si le concede per tutte le strutture, siano alberghiere che extra-alberghiere (B&B, Locazioni….). Però può mettere lo stop la banca perché la pre-autorizzazione è considerata una transazione ad alto rischio. In alternativa setacciate il web, è pieno di soluzioni online come SYSPAY.

    • mat
    • 9 agosto 2016
    Rispondi

    Per una pre-autorizzazione su VISA che dati servono? Basta il numero della carta oppure serve anche la scadenza e/o il nome del titolare e/o il codice a tre cifre riportato sul retro?
    Lo stesso vale anche per carte di altri circuiti (AmEx, Mastercard…)?

  2. Rispondi

    se non volete farvi dare del ladro dai clienti ,non fate la pre-autorizzazioni ,ci vogliono quasi sempre 4 settimane dopo lo storno prima che il cliente si ritrovi la disponibilità sulla sua carta .
    purtroppo è cosi’ ,preferisco prendere delle fregatura piuttosto che farmi dare del ladro . gestisco un piccolo albergo sull’Isola di San Pietro in Sardegna e dopo le prime lamentele dei clienti ho rinunciato a questo sistema .

    • Rispondi

      Gentilissimo Joe Lei si sente un ladro? Ryanair è ladro? E Amazon? E tutto il comparto della vendita online?
      Non scherziamo. Se Lei rifiuta di fare le pre-autorizzazioni offre licenza ai clienti di gestire la Sua struttura come se fosse un circolo arci.
      La pre-autorizzazione è sicuramente un’azione virtuosa e il cliente si deve adattare. Ogni anno mi convinco di più di questa cosa: la prenotazione alberghiera è una cosa seria.

    • Annalaura
    • 14 luglio 2016
    Rispondi

    Scusate, ho bisogno di un’informazione. Oggi, guardando l’estratto conto della mia postepay mi accorgo di un ammanco piuttosto consistente che non risulta negli addebiti ma deducibile solo leggendo il saldo disponibile. Spaventata, penso a una clonazione della carta e mi attivo subito per bloccarla. Dopo un po’, scervellandomi, ripenso alla prenotazione di un hotel all’estero per agosto fatta on line mesi fa. Mi accorgo che in questo stesso giorno scadeva la possibilità di disdire la prenotazione senza penali e che da qui in poi mi sarebbe stato fatto pagare il 50% del soggiorno, faccio un calcolo e mi viene fuori la cifra mancante dalla postepay. Per ora non so ancora se sia stato l’hotel a bloccarmi l’importo o se la carta è stata effettivamente clonata, lo saprò’ tra qualche giorno, intanto però non ho piu una postepay per il momento! Mi chiedevo: ma è normale che si effettuino queste pre-autorizzazioni senza neppure avvisare il cliente via-mail di quel che è successo? Anche perché ora mi trovo nella situazione di dover rifare comunque una carta e se loro dovessero in seguito (mancano 20 giorni) rifare una preautorizzazione non troverebbero più quel numero di carta e magari mi cancellerebbero la prenotazione tenendosi i soldi preautorizzati. Come posso fare? Grazie dell’aiuto.

    • Cecilia
    • 8 luglio 2016
    Rispondi

    Buonasera io ho fatto sul sito tripadvisor una prenotazione per un appartamento x vacanza ho provveduto a pagare anticipatamente tutta la somma x il soggiorno. Avvenuta la transazione confermata dopo 24ore il proprietario comunica la non disponibilità del alloggio. Nel contempo però la somma non mi viene riaccreditata sulla carta . Ho contattato il servizio tripadvisor prima mi ha detto di aspettare 5giorni lavorativi trascorsi i quali ancora nessun accredito. Ho ricontattato tripadvisor e questa volta han detto che non dipende da loro ma dalla banca ho chiamato la banca e questi dicono che non dipende nemmeno da loro. Che devo fare io altri soldi per una nuova prenotazione non li ho devo rinunciare alle ferie ?
    Grazie Cecilia

    • Augusto
    • 5 luglio 2016
    Rispondi

    Buongiorno
    Da poco gestisco una locazione turistica sul Lago di Garda con tutte le autorizzazioni previste, tramite la mia banca (Sparkasse) ho ottenuto il pos (Ingenico iWL220) e successivamente ho fatto domanda della possibilità di richiedere la pre autorizzazione al circuito Cartasi, visto il mancato check-in di un ospite 15 giorni fa, ma, stando a quanto riferitomi dalla banca stessa non è possibile ottenerla in quanto Cartasi autorizza tale procedimento solo a strutture quali alberghi, camping, b&b ma non alle locazioni turistiche come la mia.
    Vi risulta questa restrizione???
    E se cosi fosse c’è la possibilità di addebitare l’importo per il mancato check-in avendo ricevuto la prenotazione dalle OLTA???
    Ringrazio anticipatamente per la gradita risposta.
    Augusto

    • Gianna
    • 24 marzo 2016
    Rispondi

    Carissimi, una domanda:
    Se il cliente al check out deve pagare un importo superiore ( per extra consumazioni )a quello da me pre-autorizzato (e paga con la medesima carta di credito, come faccio ad integrare la somma differente per raggiungere il totale importo?
    Saluti
    Gianna.

    • Rispondi

      Buonasera Gianna,

      a seconda del POS utilizzato è possibile modificare l’ importo pre-autorizzato tramite la funzione AUTOR. INTEGRATIVA oppure MODIFICA IMPORTO. ( Queste voci cambiano a seconda del modello POS ).

      Se avesse un modello POS ICT 220 la voce AUTOR. INTEGRATIVA la trova andando su: F1 – GESTORE – PREAUTORIZZAZIONE, a questo punto trova due voci. CHIUSURA oppure AUTOR.INTEGRATIVA.

      Tenga presente che non sempre la modifica dell’ importo va a buon fine.

      Spero di essere stata esaustiva, in caso di altri chiarimenti può contattarci.

      Cari Saluti
      Valentina M.

        • Gianna
        • 25 marzo 2016
        Rispondi

        Ringraziandovi per la risposta, vi informo che il Pos da noi utilizzato è Ingenico, la procedura di integrazione è la stessa da voi indicata ?
        Grazie mille.
        Gianna.

          • Valentina MessinaValentina Messina
          • 11 aprile 2016
          Rispondi

          Certo.. E’ la stessa.

            • jassem
            • 13 aprile 2016

            Buona sera Valentina,
            avevo fatto la richiesta per l’incasso e mi sembrava che era l’unico modo di avere i nostri soldi.
            Grazie

  3. Pingback: Booking.com istruzioni per l’uso | Peralbergatori2.0

    • giovanni
    • 5 marzo 2014
    Rispondi

    è mai possibile sapere per quanto tempo le somme preautorizzate restano bloccate dopo il checkout?
    Garantisco con carta di credito e saldo in contanti!!! si annulla la prenotazione di addebito e la cifra prenotata resta bloccata per almeno 3/4 settimane. A chi giova?
    resta comunque inaccettabile. Vorrei sapere se questo disservizio è imputabile al venditore?
    grazie

      • Nicola Zoppi
      • 5 marzo 2014
      Rispondi

      Buongiorno Giovanni! In questo caso il post viene letto da esercenti e da consumatori. L’utilizzo di questa prassi un po’ macchinosa è stato voluto a gran voce dalla categoria degli esercenti perché si verificano spesso mancate presenze o partenze anticipate che oltre a non rispettare il contratto di prenotazione alberghiera arrecavano grossi danni economici agli hotel. Per quanto riguarda la tempistica vedo che è molto variabile. purtroppo in questo caso la colpa ricade sulle banche. E qui è meglio fermarsi…. Spero di aver risposto in modo esaustivo alla domanda. Saluti

    • Allegra
    • 28 febbraio 2014
    Rispondi

    Salve,
    vorrei chiedere delucidazioni in merito ad una vicenda di pre-autorizzazione che mi è capitata oggi.
    Ho prenotato con questo sistema mediante MasterCard una soggiorno a Parigi presso un albergo noto della città. A me è arrivato l’sms di autorizzazione concessa dalla mia Banca, mentre l’albergo sostiene che non è andata a buon fine. Ho chiamato MasterCard e la mia Banca che mi hanno dato il codice di autorizzazione alla transazione. L’albergo mi ha postato via email la ricevuta del POS che sembra avere interrotto la procedura. Io so che la transazione è avvenuta. Cosa devo fare?
    Grazie

      • Valentina MessinaValentina M.
      • 1 marzo 2014
      Rispondi

      Salve Allegra,

      se Mastercard Le ha fornito il codice di pre-autorizzazione vuol dire che la transazione è andata a buon fine! Probabilmente l’albergo avrà tentato di stoppare la procedura ma con esito negativo. Se vuole avere la certezza comunque che la pre-autorizzazione sia andata in porto si faccia fare dall’albergo lo storno e si faccia mandare lo scontrino pos dell’operazione. Se lo storno avviene vuol dire che la somma era stata pre-autorizzata se invece non gli viene permesso di stornare l’operazione vuol dire che la pre-autorizzazione non è mai andata a buon fine.

      Mastercard e la banca hanno tempi più lunghi per valutare gli esiti delle operazioni avvenute all’estero. A volte ci sono ritardi interni che dipendono solo da loro.

      Nel caso li richiami e si faccia mandare il tracciato con esito positivo o negativo della pre-autorizzazione.

      Resto a Sua completa disposizione per ulteriori informazioni!
      Valentina

        • jassem
        • 10 aprile 2016
        Rispondi

        Gentile Sig.ra Valentina,
        io gestisco una casa vacanza. Ho appena fatto un errore di un addebito su nostro pos. Un cliente che stava facendo il check out, mi ha dato la sua carta per l’addebito del pernottamento. Dopo aver strisciato la carta, per sbaglio, invece di premere “acquisto”, ho premuto “preautorizzazione”. Mi sono accorto il giorno dopo quando il cliente non c’era più. Che cosa devo fare?
        Grazie mille!!
        Jassem

          • Valentina MessinaValentina Messina
          • 11 aprile 2016
          Rispondi

          Buongiorno Jassem,

          Il caso come il tuo può essere risolto solo se hai a disposizione il numero della carta di credito con relativa data di scadenza a portata di mano. Se il cliente in questione ti ha prenotato tramite qualche portale internet, il tuo booking engine o anche telefonicamente e tu hai i dati completi della Sua carta di credito puoi procedere con l’ incasso; Non ti serve fisicamente la carta. Se invece non ne sei in possesso,l’ unico consiglio che ti posso dare è contattare il cliente e spiegare quanto successo, e farti comunicare per iscritto con autorizzazione firmata i dati della carta per procedere all’ incasso. Mi puoi far sapere che tipo di POS utilizzi? In caso contrario purtroppo non puoi fare nulla. Spero di essere stata chiara! Resto a completa disposizione per ulteriori chiarimenti.

            • jassem
            • 12 aprile 2016

            Grazie mille per la risposta,
            utilizzo il pos MPSHOP. Ho già provveduto all’invio mail alla contabilita.mpshop@banca.mps.it. i quali mi hanno già risposto, questa era la loro risposta:” vs richiesta evasa in data odierna”, mi sempre che il problema sia risolto, è giusto?
            Grazie ancora e buona serata
            Jassem

            • Valentina MessinaValentina Messina
            • 13 aprile 2016

            Ciao Jassem,
            Non ho ben capito se hai chiesto l’ incasso della pre-autorizzazione all’ assistenza POS? o lo storno?

    • Veronica
    • 20 febbraio 2014
    Rispondi

    Buongiorno,
    ho dei clienti che devono arrivare fra un mese circa. Posso eseguire adesso la pre-autorizzazione per verificare la disponibilità sulla carta e poi fare lo storno subito? In modo da pre-autorizzare nuovamente la cifra totale pochi giorni prima del loro arrivo.
    Grazie,
    Veronica

      • Valentina MessinaValentina M.
      • 20 febbraio 2014
      Rispondi

      Buongiorno Veronica,

      Il mio consiglio è di effettuare la pre-autorizzazione circa una settimana prima dell’arrivo dei clienti rispettando in genere quelle che sono le tempistiche di release e di cancellazione.

      Nel tuo caso non è sbagliato fare la pre-autorizzazione un mese prima però ha poco senso lo storno immediato perchè potresti correre il rischio che il cliente quando noterà il blocco e subito dopo lo sblocco della cifra potrebbe bloccarti o svuotarti la carta e nel momento in cui qualche giorno prima del suo arrivo vai a ripetere l’operazione è possibile che tu abbia un 2 di picche!

      La pre-autorizzazione ha validità 30 giorni da quando la effettui. Devi valutare quando effettuarla in base alla data di arrivo del cliente, quanto meno per essere coperta fino a tale giorno.

      Spero di essere stata di aiuto!

      Saluti
      Valentina

    • irene
    • 27 gennaio 2014
    Rispondi

    Buongiorno…Io ho prenotato un’hotel con una prepagata mastercard….l’hotel ha effettuato la pre-autorizzazione.
    il giorno dopo sono stata contattata dalla proprietaria che mi ha informato che, a causa di un problema idrico, non poteva ospitarci ed ha provveduto a suggerirmi il nominativo di un’altro hotel, cosicchè sulla mia carta ad oggi ancora risulta addebitato l’importo doppio!!!!
    La proprietaria del primo hotel mi ha rassicurato dicendomi che non ha effettuato nessun addebito, ma il mio estratto conto invece dice il contrario…
    Vorrei sapere quanti giorni devo aspettare per visualizzare nuovamente tale importo, al momento mancante?
    Grazie

      • Valentina MessinaValentina M.
      • 27 gennaio 2014
      Rispondi

      Salve Irene,

      la pre-autorizzazione non è un addebito. Lei sull’estratto conto probabilmente non visualizza la disponibilità della cifra bloccata.

      Solitamente i tempi di attesa sono di 48 ore ( giorni festivi ), ma dipendono anche molto dal gestore della Sua carta di credito.

      Per esempio, se lo storno della pre-autorizzazione è stato fatto in giorni festivi ( Sabato o Domenica ) i tempi di attesa sono più lunghi anche di 1 settimana.

      Nel caso in cui invece la proprietaria dell’hotel non avesse stornato “manualmente” la pre-autorizzazione, questa decade automaticamente dopo 30 giorni.

      Spero di essere stata esaustiva. Rimango a completa disposizione per ulteriori chiarimenti o informazioni.

      Saluti

    • Nicola
    • 25 gennaio 2014
    Rispondi

    Insisto nel dire che è possibile lo storno delle preautorizzazioni poichè li eseguo tutti i giorni. Probabilmente non tutti i POS possono effettuarli ma quello utilizzato presso la nostra struttura ce lo consente, non ci consente tuttavia la chiusura della pre-autorizzazione inserendo la carta direttamente nel POS. Cosa che ci consentirebbe di evitare che ai clienti venga richiesta una disponibilità doppia per l’importo della prenotazione, cosa molto antipatica visto che dopo lo storno della preautorizzazione trascorrono diversi giorni prima che la somma preautorizzata venga rilasciata disponibile dalla banca.

    • alex
    • 24 gennaio 2014
    Rispondi

    Salve,

    vorrei porre un quesito. Se preautorizzo la somma corrispondente al costo della prima notte tre giorni prima dell’arrivo del cliente, in caso di mancata presentazione, come faccio poi a confermare l’operazione ed accreditarla sul mio conto? Allo stesso tempo, volendo far pagare tutto in loco al cliente, si può stornare la cifra bloccata a distanza di qualche giorno? E’ buona norma avvertire prima il cliente che l’albergo si riserva il diritto di preautorizzare una certa somma onde evitare piacevoli discussioni? Grazie e buon lavoro.

      • Valentina MessinaValentina M.
      • 27 gennaio 2014
      Rispondi

      Salve Alex,

      mi fa piacere rispondere alle Sue domande.

      In caso di mancata presentazione oppure di cancellazione tardiva può semplicemente incassare l’importo che ha pre-autorizzato facendo la “Chiusura Pre-autorizzazione” dal suo terminale POS. A disposizione deve sempre avere lo scontrino della “Pre-autorizzazione” dove è indicato il Codice Pre-autorizzazione utile per eseguire l’incasso.

      La cifra che pre-autorizza può essere stornata manualmente anche dopo 1 o 2 settimane. In questo caso il cliente visualizzerà nuovamente la disponibilità dell’importo bloccato dopo 48 ore ( giorni festivi ).

      In ogni caso, se non volesse fare lo storno manuale per sbloccare l’importo, si ricordi che la pre-autorizzazione decade automaticamente dopo 30 giorni.

      Per evitare qualsiasi malinteso io consiglio sempre di inviare una mail riepilogativa della conferma prenotazione al momento della pre-autorizzazione per avvisare anche dell’operazione svolta.

      Nell’articolo vengono evidenziati anche questi punti.

      Rimango a Sua completa disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti necessitasse.

      Saluti

    • stefania
    • 9 gennaio 2014
    Rispondi

    Gentilissima Valentina, in riferimento alla sua risposta del 21/11/13, il cliente chiede il chargeback nonostante la penale al 100% per la cancellazione, semplicemente perchè non vuole più soggiornare presso di noi. La banca dice che se non presento la strisciata firmata dal cliente devo rimborsarlo. Ovviamente non ce l’ho! come posso ovviare al problema? se mi faccio mandare un fax con una autorizzazione firmata è valida? grazie

    • Nicola
    • 29 dicembre 2013
    Rispondi

    Buonasera, volevo chiedere per quale motivo viene fatta la chiusura della pre-autorizzazione e poi stornata l’operazione quando si può benissimo stornare direttamente la pre-autorizzazione ?

      • Valentina MessinaValentina M.
      • 8 gennaio 2014
      Rispondi

      Buonasera Nicola,

      la pre-autorizzazione NON è possibile stornarla se non viene prima “contabilizzata” con la chiusura dell’ operazione tramite il Codice di Pre-autorizzazione. Senza l’inserimento di questo codice il sistema non può risalire allo storno della pre-autorizzazione di nostro interesse.

      L’unica operazione diretta alla pre-autorizzazione è l’incasso che avviene sempre tramite la chiusura della stessa.

      Mentre se si parla dell’addebito diretto su carta di credito, lo storno è possibile farlo direttamente, ma SOLO sull’ ultima operazione effettuata inserendo il PAN manuale ( N° della carta di credito ) oppure strisciando fisicamente la carta.

      Saluti
      Valentina M.

    • sergio
    • 28 novembre 2013
    Rispondi

    buorgiorno sono all’undicesimo giorno utile ma di questo rimborso nessuna traccia che lei sappia non e’ possibile risalire a questo storno avendo io il numero di transazione

    • Michele
    • 28 novembre 2013
    Rispondi

    Buongiorno,

    di recente ho soggiornato in Irlanda e la struttura mi ha pre-autorizzato la camera una settimana prima della partenza.
    Il mio problema è che la carta di credito su cui è stato pre-autorizzato il soggiorno è risultata poi smagnetizzata… Ho dovuto procedere con la sostituzione e di conseguenza quella carta non risulta più attiva.
    Lo sblocco della somma pre-autorizzata, e quindi la sua disponibilità, avverrà in automatico sulla nuova carta di credito che io poi ho utilizzato nella struttura per effettuare il pagamento? Devo effettuare qualche operazione?
    Premetto che queste informazioni erano già state comunicate alla struttura nel momento in cui mi sono accorto del problema ma dal canto loro mi hanno comunicato che a loro questo “non interessava” in quanto avevano già pre-autorizzato una carta.

    Grazie in anticipo per le eventuali delucidazioni.

      • Valentina MessinaValentina M.
      • 8 gennaio 2014
      Rispondi

      Buonasera Michele,

      mi scuso per il ritardo alla Sua domanda.

      Sperando di fare cosa gradita, Le confermo che lo sblocco della somma avviene automaticamente e i tempi dipendono e variano dal sistema bancario a cui appartiene la Sua carta.

      Bisogna solo attendere … Se mi vuole aggiornare sull’esito di questa casistica mi fa molto piacere!

      Saluti
      Valentina M.

    • sergio
    • 25 novembre 2013
    Rispondi

    grazie per la risposta valentina si il pagamento e’ stato effettuato interamente e il negoziante mi dice che e’ stato fatto un rimborso ovviamente ho ricevuto la mail con il numero di transazione virtuale certo che e’ incredibile determinati venditori dovrebbero sapere che un rimborso del genere non e’ normale la mia carta cmq e’ quella lottomaticard pregata paypal grazie per la risposta

      • Valentina MessinaValentina M.
      • 25 novembre 2013
      Rispondi

      I tempi di rimborso purtroppo non dipendono dal venditore.. Concordo con te però che dovrebbero esserci maggior informazioni nelle clausole al momento dell’acquisto. Rimango a disposizione. un saluto

    • sergio
    • 22 novembre 2013
    Rispondi

    buongiorno vorrei porre un quesito io ho acquisto un prodotto su un sito attraverso carta prepagata pay pal successivamente questo pagamento mi e’ stornato e conseguente mi e’ arrivata la mail del rimborso da questo sito sono passati 6 giorni lavorativi ma questo rimborso non mi e’ pervenuto contattando il titolare del sito mi dice che lo storno lo ha fatto tramite pos virtuale voi sapete i tempi di riaccredito fatto in questo modo? grazie

      • Valentina MessinaValentina M.
      • 22 novembre 2013
      Rispondi

      Buonasera Sergio,

      se il pagamento al momento dell’acquisto è stato finanziato interamente con carta prepagata l’importo sarà accreditato sulla carta stessa.
      L’operazione può richiedere fino a 30 giorni dall’esecuzione del rimborso, a seconda dei tempi previsti dalla società che ha emesso la carta ( Cartasì, Mastercard, Setefi …etc ).

    • stefania
    • 13 novembre 2013
    Rispondi

    ho una piccola guesthouse con solo 6 camere e richiedo il pagamento al momento della prenotazione, senza possibilità di cancellazione. ultimamente sta succedendo che chi decide di cancellare la prenotazione mi avvia un charge back al quale devo cedere non avendo la strisciata firmata dal cliente. con la pre autorizzazione potrei risolvere il problema? grazie infinite

      • Valentina MessinaValentina M.
      • 21 novembre 2013
      Rispondi

      Buonasera Stefania,

      come già sottolineato da Lei, la mancanza di una firma per quanto riguarda l’ addebito su carta di credito rende il sistema in parte vulnerabile. Ha mai risposto al “Chargeback” che Le invia la società emittente della carta del cliente fornendo la documentazione della prenotazione con in evidenza ben specificato la cancellation policy?
      Il cliente solitamente avvia il chargeback perché all’interno del sito dell’hotel oppure sulla prenotazione non sono indicati in modo chiaro le condizioni delle cancellazioni o dei no show.

    • Giuseppe
    • 24 settembre 2013
    Rispondi

    Con la procedura sopra descritta io effettuo un addebito non una pre autorizzazione.

      • Nicola Zoppi
      • 8 ottobre 2013
      Rispondi

      No Giuseppe. Sono Pre-autorizzazioni. Hai un passaggio chiaro dove ti chiede l’una o l’altra via….

    • Veronica
    • 31 agosto 2013
    Rispondi

    Avrei bisogno di un chiarimento. Se nel digitare l’importo da preautorizzare io inserissi il totale da pagare, non dovrei effettuare lo storno poi, giusto? Quando poi arriverebbero i clienti, come dovrei fare per farmi pagare la cifra senza che l’operazione si svolga due volte? Scusate ma non ci capisco nulla e mi serve per la mia locanda visto che sono su booking.
    Grazie!

  4. Rispondi

    In tutto questo, la tutela per il cliente chiamato ormai a pagare integralmente e in anticipo al check-in un servizio che non si sa se sarà corrispondente a quanto pattuito e/o prospettato, dove starebbe, di grazia?
    Una volta l’accoglienza, la qualità, la reputazione, un acconto ragionevole ed il rischio d’impresa erano la norma.
    Ora, purtroppo, ci toccano gli esperti di Revenue Management e le carte richieste e date a garanzia.

    Un cliente molto ma molto indispettito che si è visto arrivare due giorni fa un SMS, con indicazione generica della locazione, per un’autorizzazione (negata) su carta data tre mesi fa a garanzia di una eventuale cancellazione di prenotazione, ovviamente mai avvenuta, in una primaria catena alberghiera gallurese.

      • Nicola Zoppi
      • 14 settembre 2013
      Rispondi

      Ciao Frap1964! La tutela del cliente dovrebbe essere costituita da una polizza di cancellazione ( tutela entrambe le parti ) e da tutti quei contenuti che altri clienti rilasciano sotto forma di commenti e recensioni sul web. Credo sia una forma tutela perchè è un messaggio da consumatore a consumatore. Per quanto riguarda la carta di credito continuo a dire che è un garanzia fin quando c’è l’importo dentro pari alla penale. Altrimenti è completamente inutile per un hotel.

    • Rosa
    • 23 agosto 2013
    Rispondi

    Una domanda: se io annullo la prenotazione nei termini della cancellation policy con 0,00€ di costo di cancellazione e mi ritrovo lo stesso l’addebito del 0,01€ per la pre autorizzazione, cosa devo fare visto che il ristorno non lo farò? Grazie.

      • Valentina MessinaValentina M.
      • 21 novembre 2013
      Rispondi

      Buonasera Rosa,

      innanzitutto lo € 0,01 non è un addebito ma una pre-autorizzazione che Lei effettua sulle Sue prenotaioni, mi sembra di capire.
      Se la prenotazione viene annullata nei termini previsti per la cancellation policy e Lei non storna lo € 0,01 decade automaticamente dopo 30 gg. Può stornarlo manualmente o no.
      Ricordatevi che lo € 0,01 non garantisce la copertura dell’intero importo della prenotazione.

  5. Rispondi

    Nicola, un chiarimento è doveroso: se non fai lo storno dopo la chiusura l’importo preautorizzato viene confermato quindi definitivamente accreditato sul conto corrente dell’hotel, a questo punto è sufficiente addebitare la differenza per il saldo del conto. Questo perché visto dalla parte del cliente che ha già ricevuto l’sms al momento della preautorizzazione l’addebito della differenza “chiude il cerchio” senza dover attendere le 72 ore per lo sblocco.

  6. Rispondi

    Un chiarimento,
    una volta pre-autorizzata una prenotazione, posso procedere alla vendita dopo 10/15 giorni? Devo comunque effettuare lo storno?
    Grazie

    • Antonio
    • 20 maggio 2013
    Rispondi

    l’articolo è perfetto ma ha una sola mancanza, lo storno di una transazione POS ha sempre un costo, a volte si aggira anche sui 3 euro. fareste bene a riportarlo 😉

      • Nicola Zoppi
      • 20 maggio 2013
      Rispondi

      Gentilissimo Antonio, grazie del contributo.
      Per quanto riguarda lo storno di un addebito ci sono commissioni che variano a seconda degli importi e degli accordi bancari. Per quanto riguarda lo storno di una pre-autorizzazione non ci sono addebiti.
      Rimango a completa disposizione per confronti.
      Saluti

 
booking engine hotel

channel-manager

Altri post del nostro blog

vedi tutti