TripExpert e la qualità del recensore

TripExpert è l’ennesimo tentativo di dare un maggiore equilibrio al mondo delle recensioni, giocando sulla qualità del recensore. L’era delle guide mostrava delle effettive lacune per uno scarso campionario e l’era di TripAdvisor pone il problema dell’inaffidabilità di filtri e di recensori empiricamente disomogenei.

Verranno quindi integrati i pareri di “esperti” con i pareri di guide e riviste di viaggio professionisti, tra cui Lonely Planet, Frommer, e Travel + Leisure.

Tripexpert

Il valore contributivo di molte recensioni di TripAdvisor non è soddisfacente

Secondo TripExpert, il lettore medio di TripAdvisor non è in grado di contestualizzare le recensioni che appaiono sul sito a causa dello scarso tempo a disposizione e della scarsa cultura del viaggio. Effettivamente si trovano spesso recensioni dallo scarso valore contributivo che appaiono più come una lode sdolcinata all’amico albergatore oppure come una vendetta per cause futili dettate spesso dalla cattiva informazione acquisita dal cliente stesso.

TripAdvisor contiene giudizi e pregiudizi.

La recensione su TripAdvisor, secondo TripExpert è in molti casi la reazione ad un fatto positivo o negativo su cui il recensore focalizza l’attenzione. La componente emotiva condiziona oltre misura quello che il giudizio qualitativo complessivo trascurando  i vari settori da valutare.

La valutazione dovrà essere bilanciata tra valore umano e strutturale dell’hotel. 

Sempre secondo TripExpert, un ambiente dove il contatto umano è pressoché assente come un Motel, ha scarsa possibilità di una recensione positiva.

La rilevanza del recensore è fondamentale

Viene inoltre denunciata un’assenza di rappresentanza demografica ben definita da parte dei recensori. Ad esempio, il 38% degli utenti Yelp hanno un reddito familiare di $ 100.000. Sarebbe opportuno raggruppare in cerchie con caratteristiche simili i vari recensori.

Critici cinematografici nel turismo

Il tentativo di TripExpert è quello di trasferire il sistema valutativo cinematografico nel turismo in modo da ottenere dei veri e propri critici del turismo.

Conclusioni:

L’impressione è che nell’ultimo ventennio si sia passati dall’estremismo di un informazione unidirezionale ad una spettacolarizzazione dell’esperienza dell’ospite.

TripExpert

C’è un tentativo di trovare un giusto equilibrio tra l’una e l’altra forma e l’esigenza rapida di far si che le recensioni tendano sempre più ad essere un sistema di valutazione scevro da aspetti secondari, primo tra tutti quello economico.

Vi aggiorneremo sugli sviluppi

 

Ha maturato una lunga e stimolante esperienza nel management alberghiero in varie località della costa Apuo-Versiliese con una gestione moderna e dinamica, cavalcando i cambiamenti del sistema turistico. Appassionato di Revenue Management e Brand Reputation, ha partecipato a progetti europei di Destination Marketing. Autore di vari articoli sulla questione “TripAdvisor” è co-autore del libro “Turismo e Reput’azione”.

Lascia un commento

 
booking engine hotel

channel-manager

Altri post del nostro blog

vedi tutti