Finalmente una start up italiana si inserisce tra i colossi dei pagamenti elettronici. Sono gli amici di BeSafe Group, capitanata da Alessandro Bertolucci e stiamo parlando di BeSafe Pay, l’ultimo prodotto in uscita dopo il successo di BeSafe Pay.

Diversi hotel stanno testando PayPal, Stripe, Banca Sella, Nexi ed altri gateway di pagamento che sono sul mercato. Ognuno di questi  strumenti offre complessivamente un servizio interessante da testare ma allo stesso tempo si ha la sensazione di incompletezza.

Quando dovete analizzare se il gateway di pagamento è quello giusto per voi, ci sono alcuni aspetti da valutare:

  1. Affidabilità e sicurezza
  2. Costo in commissione per carte consumer e commercial UE
  3. Costo in commissione per carte extra UE
  4. Costi fissi per transazione
  5. Costi mensili di canone
  6. Integrazione con PMS
  7. Possibilità di creare regole di addebito
  8. Possibilità di gestire  pre-autorizzazioni e prepagamenti
  9. Possibilità di gestire incremental ( addebiti integrativi )
  10. Possibilità di gestire delayed charge ( cauzione )
  11. Possibilità di gestire rateizzazioni
  12. Velocità di trasferimento fondi al conto bancario
  13. User experience
  14. Hotel experience

BeSafe Pay nasce dalla volontà di un albergatore e dal confronto con altri albergatori. Questo ha fatto si che la comunicazione anche verso gli stessi operatori fosse chiara e completa. Sembra un aspetto scontato, ma personalmente abbiamo riscontrato molte difficoltà con altri fornitori completamente estranei al mondo alberghiero.

Scopriamo insieme BeSafe Pay:

Extranet

Pare molto pulito, semplice e la parte operativa è molto semplice. La parte operativa si articola nelle 3 aree:

  1. Prenotazioni
  2. Rateizzazioni
  3. Deposito Cauzionale

Inserimento prenotazioni

Le prenotazioni si inseriscono manualmente oppure se il sistema è integrato con il PMS arrivano in automatico:

Attualmente l’integrazione è attiva con Octorate e Cinque Stelle

Deposito cauzionale

Chi si è appassionato di servizi distintivi di Nexi negli ultimi anni, avrà sicuramente notato l’opzione Delayed Charge. Noi ne avevamo già parlato nel post Delayed charge e pre autorizzazione al check in. Italianizzando il tutto è preferibile parlare di cauzione o deposito cauzionale che si attiva senza SCA con una certa facilità. Il deposito cauzionale viene generalmente richiesto per tutelare l’hotel da:

  1. Addebiti non pagati
  2. Furti
  3. Danni

 

Rateizzazione

La rateizzazione è una novità importante, introdotta in un periodo economicamente delicato anche per chi sceglie la propria vacanza estiva. L’opportunità di rateizzare l’importo di un soggiorno è facile da impostare su BeSafe Pay:

Configurazione

E’ possibile configurare 3 aspetti importanti:
  1. Regole
  2. Pagina di pagamento
  3. Comunicazione
La configurazione delle regole è molto semplice e inuitiva:
L’ultimo aspetto da analizzare è la user experience. Su Stripe ed altri gateway non convince a pieno. BeSafe Pay a nostro giudizio ha impostato una comunicazione molto corretta con utilizzo di suggeritori e simulatori:
Complessivamente BeSafe Pay passa la prova e appare un prodotto semplice da utilizzare e completo.
Per la valutazione dei costi ovviamente è opportuno contattare direttamente BeSafe Group, ma il consiglio è di non trascurare i servizi…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here