Revenue Management

Home Revenue Management Pagina 2
Il Revenue Management viene definito "il grande male" da chi ha difficoltà ad adattarsi alle politiche tariffarie attuali. Un hotel oggi non può prescindere dall'utilizzo di strategie di pricing accorte, tenendo in considerazione le dinamiche dei mercati.
Disintermediazione

Intermediazione per restrizioni

Proseguiamo il nostro tour tra gli alberghi d'Italia per capire per quale ragione il cliente d'oggi preferisce prenotare con le OTA anziché direttamente con l'Hotel. Oggi parliamo...
Parity rate

Aggiornamenti sulla Parity Rate

Gli aggiornamenti sulla Parity Rate da parte dell' Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in Italia lasciano spazio a nuovi scenari con tanti...
Hotel Competitive Set

Hotel Competitive Set

Mi rendo conto che molti hotel trascurano l'importanza del competitive set sia per l'utilità dei dati tariffari che per le indicazioni sulla gestione della...
indicatori di performance hotel

Quanto siete bravi a vendere il vostro hotel?

Vi piacerebbe sapere quanto siete bravi a vendere il vostro hotel? Ecco un metodo innovativo per valutare l'andamento a prescindere dagli aspetti esterni RevPAR, OCC,...

Booking.com e avviso prezzi

Ad una decina di giorni dal caso "parity rate", Booking.com tira fuori dal cilindro la funzione "avviso prezzi". Booking.com dimostra nuovamente di avere uno strapotere...

Colazione d’hotel tra marketing e revenue management

La colazione d'hotel  è un argomento d'attualità perché da una parte può essere un fattore di marketing discriminante mentre dall'altra è un centro importante di costi...
overbooking

Come vendere 30 camere su 25

Il titolo è provocatorio e il sottoscritto appare più che presuntuoso. Eppure la case history è molto interessante. E' un post che sento particolarmente...
Vendo camere al minuto

Hotel a minuti

A quanto potrebbe essere venduta una camera d'hotel al minuto? Questa è una domanda che mi faccio spesso. Le leggi del mercato turistico-ricettivo sono sempre più...
Gestione della Rack Rate

Gestione della Rack Rate in un caldo week end di inizio estate

Questo post non è altro che il proseguio di un articolo dello scorso anno dal nome visibilità, vendibilità e tempo di esposizione. Si ripropone...
Revenue Management e Meteo

Il più grande influenzatore del turismo

Nel gergo "social" si parla tanto di influenza e influenzatori. E' interessante capire come un'accorta stratgegia di Revenue Management possa ottimizzare presenze e ricavi muovendo dinamicamente il flusso di turisti. Ma c'è un altro fattore che riesce ad influenzare in maniera consistente il flusso turistico: il meteo.

La crisi ha colpito gli alberghi ma pure l'indotto portando in stato di allarme le destinazioni più impreparate al cambiamento.

Probabilmente ci sono stati anche dei risvolti positivi. Qualche imprenditore d'hotel si è messo in discussione e ha intrapreso la strada della formazione o dell'aggiornamento che spesso nel turismo viene completamente saltata. Quacun altro è riuscito ad applicare strategie di revenue management cercando di ottimizzare la bassa stagione nell'occupazione e l'alta stagione nei fatturati. Qualcun altro ancora ha aggiornato il proprio modo di comunicare applicando metodicamente strategie di social media marketing.

Tutto questo ha come finalità l'aumento del flusso di visite, di engagement ma soprattutto di prenotazioni.

Ma c'è un enzima del turismo che riesce a veicolare positivamente o negativamente il flusso di turisti in modo drastico e netto: il meteo.

E' interessante vedere come il numero di prenotazioni crescano e le tariffe aumentino alla prima comunicazione di arrivo di anticicloni africani.

E così quando i vari "tg meteo" annunciavano l'arrivo di Scipione, Caronte, Minosse, Nerone, Caligola e Lucifero.. il numero di telefonate negli hotel aumentava esponenzialmente e così le prenotazioni on line. Ovviamente per ottenere dati più precisi è opportuno concentrarsi proprio sulle prenotazioni da portali ipotizzando una proporzione costante con gli altri canali di distribuzione.

Un buon sistema per capire se l'aumento di prenotazioni riguarda tutta la destinazione e per calcolare la frequenza di prenotazioni del proprio competititve set è quello di prendere come riferimento il portale che converte maggiormente, solitamente Booking.com e verificare l'orario dell'ultima prenotazione pervenuta.

Prendendo come esempio la Versilia, gli anticicloni africani hanno portato a medie costanti di prentazioni entro le 4-5 ore. Ovviamente ogni situazione alberghiera va contestualizzata e personalizzata.

Per contro l'annuncio di temporali ha portato a blocchi drastici delle prenotazioni riportando la frequenza delle prenotazioni al di sopra delle 24 ore.

L'altro dato interessante è che a parità di stagionalità anche il prezzo di vendita medio si è innalzato di un buon 15%.

In conclusione, nessuna strategia alberghiera è ancora in grado di ottenere la frequenza di "prenotazioni ottimizzate" ottenute da variazioni climatiche importanti.