Social media

Home Social media Pagina 2

Pinterest: io lo amo e lo farai anche tu!

Lo ammetto: Io amo Pinterest e lo farai anche tu! Viviamo un’era in cui  la macchina fotografica è una compagna quotidiana di avventure grazie...
eGuestbook

eGuestbook e il libro degli ospiti

I commenti genuini della clientela d'hotel hanno trovato parcheggio per molti anni nel classico libro d'albergo, appoggiato in un angolo della hall. Con eGuestbook quel libro è aperto a tutti per via di una condivisione virale di foto e sentimenti.


eGuestbook è l'integrazione di un hardware evoluto e di un software che permettono al cliente dell'albergo di lasciare delle "photo reviews" con commenti attinenti al soggiorno. Tutto ciò viene prima monitorato da un extranet e poi veicolato attraverso i principali social media.

Non fa parte dei tools indispensabili per la gestione alberghiera ma dagli albergatori che l'hanno testato è stata riscontrato subito un grande entusiasmo da parte dell'ospite, che si sente sempre più attore della propria vacanza. Inoltre, questo genera contenuti multimediali che vanno a riempire le mie pagine facebook, Twitter, Flickr ecc.

Di quali vantaggi beneficia l'albergo? Queste "smile reviews" hanno un peso enorme nel momento decisionale di un altro potenziale cliente. La gioia di un cliente al ceck out ha un valore nettamente superiore a 100 recensioni scritte. I contenuti generati, alimentano una serie di azioni per cui il tuo posizionamento su Google sarà costantemente migliorato Di cosa necessito per il funzionamento di e-Guestbook? Solamente di una connessione ad internet. L'E-guestbook viene configurato prima della consegna e qualsiasi intervento verrà poi fatto in remoto. Crediamo vermanete che eGuestbook sia un'idea semplice ma generi una viralità positiva ed efficace. Non vi resta che provare...

Linkedin

Linkedin company page. Carneade! Cosa sono codeste?

Perdonatemi l’utilizzo improprio della celeberrima frase! Mi è venuto in mente Don Abbondio e la sua esclamazione parlando con alcuni colleghi albergatori riguardo le company page di Linkedin.

Tendiamo, infatti, a sottovalutare le possibilità che questo social network offre alla nostra azienda utilizzandolo prevalentemente per scopi personali legati alla nostra posizione lavorativa.

Fino a poco tempo fa le pagine business erano effettivamente poco accattivanti ma recentemente hanno subito un restyling significativo che le ha migliorate. Adesso è possibile inserire una immagine che rappresenta il nostro hotel, oltre al logo, e aggiornare la pagina con notizie, informazioni, opportunità di lavoro e offerte.

Vediamola nel dettaglio.

La prima novità che incontriamo è legata all’immagine della testata, un po’ come in Facebook, che occupa la parte superiore della pagina. Sceglietene una che vi rappresenti, magari non di una camera, ma attenzione alle misure. Dovete infatti ridimensionare le immagini prima di caricarle. ( Santo Photoshop!)

Troviamo poi gli aggiornamenti di stato: qui potete pubblicare ogni informazione che ritenete utile sul vostro hotel, sugli eventi della vostra città e così via.

La sezione in basso è dedicata alla descrizione della struttura con l’indirizzo, il sito web, il tipo di servizio offerto e l’indicazione delle principali caratteristiche che meglio la descrivono. Io ho scelto alcune keyword che ho ritenuto importanti per me come ad esempio “Tuscany accommodation” o “Free wi-fi”.

A destra nella pagina troviamo la sezione “Careers” dove è possibile offrire opportunità di lavoro presso la propria azienda.

Trovo interessante la sezione “Products and Services”. Qui possiamo inserire:

una breve descrizione di quello che facciamo una ulteriore foto il link al nostro sito web un form di contatto con link al profilo Linkedin della persona alla quale il cliente può chiedere informazioni link ad un video su YouTube una offerta o promozione

Infine abbiamo a disposizione la sezione “Insights” suddivisa in due aree di pertinenza: la prima riguarda le statistiche relative ai follower della pagina e la seconda relativa alle visite alla pagina. I follower vengono suddivisi per categoria di appartenenza come vediamo nell’immagine.

A breve verranno aggiornati anche i profili personali degli oltre 175 milioni di utenti per favorire ulteriormente l’interazione e rendere l’utilizzo del network sempre più agevole.

E voi? State sfruttando le opportunità delle Company Page?

Instagram hotel

Instagram per Hotel

Instagram non è più semplicemente un’app per tecnologia Apple e Android ma è un vero e proprio social network basato sullo scatto e la condivisione di immagini.

La semplicità dell’applicazione e la potenza comunicativa e universale delle immagini rappresenta il valore aggiunto di Instagram rispetto agli altri social network.

Instagram per principianti” è una piccola guida introduttiva all’app mentre Instagramers Italia è la comunità ufficiale e molto attiva di Instagram nel nostro paese, ma esistono community di instagramers (o igers) in tutto il mondo.

A quasi due anni dal lancio di Instagram, l’app conta i quasi 10 milioni di utenti e oltre 4 miliardi di scatti.

Come gli altri media sociali, anche Instagram è stato integrato da molti brand nelle proprie strategie di comunicazione e di marketing. Nike, MTV, Audi, IKEA sono tutti esempi di marchi che utilizzano attivamente ed efficientemente Instagram per trasmettere ai propri clienti e follower i valori che caratterizzano i diversi brand.

E per gli hotel?

Esistono diversi esempi di hotel e catene alberghiere che utilizzano Instagram per comunicare con i propri clienti o semplici affezionati di iPhoneografia.

Four Seasons Los Angeles (@fslosangeles) / Four Seasons Hotels ahd Resorts (@fourseasonsfotog): la famosa catena alberghiera pubblica molte foto e altrettante condivise dagli scatti dei propri utenti/clienti a dimostrazione che la dirigenza ha capito i social media e sa come generare conversazione ed engagement con i loro clienti.

Morgan Hotel Group (@morganshotels): c’è un uso artistico di Instagram e non solo come vetrina per i propri alberghi.

Shangri-La Hotels and Resorts (@shangrilahotels): la catena pubblica iniziative speciali come un microsito dedicato a Instagram dove gli utenti sono incoraggiati a pubblicare foto scattate presso i resort dove soggiornano con il tag #lovingthemoment. Gli utenti del sito possono successivamente votare le foto migliori.

E in Italia?

Pineta Hotels (@pinetahotels): condivide foto dei propri servizi (wellness, attività, escursioni, ecc.), degli spazi nel resort, dei piatti preparati e delle persone che soggiornano. Spesso si trovano foto degli eventi e delle manifestazioni che si trovano nelle località limitrofe: un buon modo per comunicare l’offerta turistica e le attrazioni della zona.

Cosa aspetti a fotografare il tuo turismo?

Social Guest Advisor

Social Guest Advisor

Il Social Guest Advisor è una tipolgia di cliente social-addicted, affamato di informazioni e attratto dai benefit. Durante le quattro fasi dell'esperienza turistica, Info, Booking, Enjoy e Feedback, compie una serie di attività che generano vantaggi sia per il cliente che per la struttura.

Durante la Social Media Week di Torino il gruppo Mind Lab Hotel ha avuto la possibilità di discutere dei comportamenti di questa tipolgia di cliente e di tutti gli effetti prodotti da un sistema di condivisione.

Il nostro personaggio di fantasia si chiama e-Ugenio e rappresenta lo "smanettone" scaltro e internauta.

.prezi-player { width: 550px; } .prezi-player-links { text-align: center; }

Social Guest Advisor on Prezi

[<a href="http://storify.com/MariannMarcucci/social-guest-advisor" target="_blank">View the story "Social Guest Advisor" on Storify</a>]

E voi siete Social Guest Advisor?

Pisa Blog Tour 2012

Il Pisa Blog Tour 2012 tra messaggi e messaggeri.

Nel 2011 il Pisa Blog Tour si era distinto per il tentativo di smentire un trend turistico e la conseguenza di questo: Pisa non è solo la torre e non è solo meta di transito. Nel 2012 le ambizioni crescono e le aspettative anche......

Il social media team di Officina Turistica e Mind Lab Hotel coordinato da Robi Veltroni e capitanato da Francesca Turchi, sotto l'attenta regia di Andrea Romanelli, si prepara ad un'altra narrazione che ha come oggetto la città di Pisa e le diversità della provincia.

Il flusso turistico permane apparentemente costante, confermando l'appeal intramontabile di un "difetto" e la grande logistica di uno scalo aeroportuale più che intraprendente.

Ma i soggiorni sono brevi e si percepisce la sensazione di una cartolina scarna a rappresentare il territorio. C'è quasi un tentativo di svegliarsi dalla noia di un immagine con una mano che spinge la torre a fare da protagonista.

Da qui la voglia di raccontare e fotografare la timidezza di una terra variegata. Ci aspettiamo un cacciucco di emozioni tra vigneti e pesca, tra mare e piazze, passando dalla formazione alla soldarietà.

E' pronta la squadriglia affiatata e consolidata dei messaggeri a cinguettare ciò che i sensi percepiscono di questa terra.

Vi siete incuriositi?

E allora ecco il programma dell'evento:

Ore 9.00 – 13.00 Corso formazione “Twitter a 360°” @Sala Riunioni Grand Hotel Duomo Ore 13,15 Pranzo @ Ristorante Santa Maria (Via Santa Maria) Ore 14:30 Welcome blogger by Opera Primaziale Pisana @Chiostra del Museo dell’ Opera del Duomo Ore 15:00 #tweeting under the Tower visita @Piazza dei Miracoli con Vincenzo “La Guida” (Torre, Camposanto Monumentale, Battistero e Cattedrale) Ore 19,00 Partenza in sightseeing bus @Boccadarno (Piazza Arcivescivado) 0re 19,30 Pesca con la Bilancia @Retoni di Marina di Pisa Ore 20,30 Trasferimento in sightseeing bus per il litorale Ore 21,00 Apericena sul litorale @Pia Para Ti Ore 23,30 Rientro in Hotel

Sabato 30 Giugno

Ore 09,45 Partenza per @Bagni di Pisa Ore 10,00 Giornata benessere @Bagni di Pisa Ore 13,30 light lunch @Bagni di Pisa Ore 15,00 Rientro in Hotel Ore 17,30 Ritrovo in Piazza Vittorio Emanuele e visita @Murales Tuttomondo di “Keith Haring” Ore 18,15 Partecipazione al Corteo Storico e al tradizionale Gioco del Ponte sul Ponte di Mezzo, con guida turistica Ore 21,00 Cena galleggiante @Argini & Margini Ore 23,30 Rientro in Hotel

Domenica 1 Luglio

Ore 10,00 Ritrovo in Piazza della Stazione e partenza per Terricciola Ore 11,00 World Wine Web: visita delle vigne e della cantina @Fattoria Fibbiano Ore 12,30 Degustazione prodotti tipici e vini locali Ore 15,30 Rientro a Pisa (trasferimento bus) Ore 20,30 Partenza da Piazza della Stazione in Trenino Ore 21,00 Cena di gala e beneficenza “Pisa SOCIAL…mente Utile” con musica e spettacolo @ Abitalia Tower Plaza powered by @ I Sovrani Restaurant

Lunedì 2 Luglio

Ore 10,00 Partenza per Stella Maris a Calambrone Ore 10,30 Visita del centro e consegna dell’incasso devoluto per il progetto “Pisa SOCIAL…mente Utile” Ore 13,00 Pranzo al mare Ore 15,00 Partenza blogger

Buon Pisa Blog Tour 2012!

Avviamento commerciale e social media

Avviamento commerciale e social network

Probabilmente fino a qualche anno fa era relativamente facile calcolare e quantificare l'avviamento commerciale di un azienda. Negli ultimi anni però, sono subentrati molti aspetti interessanti, legati soprattutto alla presenza e alla visibilità in rete. Questi "dettagli" non possono essere trascurati.

Un amico mi ha confidato la scorsa settimana, date le innumerevoli difficoltà di questo periodo, che vorrebbe vendere l'azienda alberghiera. Lo sfogo lo conosciamo tutti: pochi clienti, molti costi, molte tasse, non c'è più marginalità ecc.

Abbiamo quindi discusso di quanto può valere un'attività commerciale di questo genere. Chi è che investirebbe in questo momento nell'acquisto di un attività alberghiera e quanto sarebbe disposto a spendere? Ovviamente c'è una sorta di ridimensionamento delle pretese che corrisponde ad un allineamento al mercato. Sicuramente un commercialista riesce a quantificare meglio il valore dell'attività in base ad alcuni parametri standard. Lo stesso professionista però, potrebbe trovarsi in difficoltà a determinare la plusvalenza determinata dalla "rete".

Credo che sia buona prassi, dopo aver quantificato un valore generale e approssimativo, cominciare ad analizzare anche il peso di una "presenza on line"

Spesso sento dire, parlando di un albergo in zona trafficata, che è locato in un area di intenso traffico. Vuol dire che ha un maggior numero di possibilità acquisire nuovi clienti di passaggio. Per questa ragione, il prezzo dell'attività è più elevato rispetto ad un'attività nascosta e lontana dal passaggio. E allora perchè non ragioniamo allo stesso modo per quando riguarda un area virtuale ad intenso traffico. Se il sito web dell'albergo presenta giornalmente dati statistici entusiasmanti sul numero di visite, perchè non considerare quel plusvalore? Un buon SEO dovrà quindi essere considerato ai fini dell'avviamento commerciale.

E allora perchè non pensare a presenza, visibilità e performance sui social media?

Probabilmente sarà importante consocere il numero di fan, di follower, di interazioni. Sarà importante il valore del klout e il numero di matriale multimediale generato nel tempo.

Sicuramente sarà importante il valore del guest rating oppure il global index review. Sicuramente sarà fondamentale ai fini di una valutazione economica il posizionamento su Tripadvisor e derivati.

Azioni fraudolente potrebbero quindi incidere su un valore complessivo dell'attività commerciale.

L'attenzione va comunque focalizzata sulla sommatoria delle attività on line e sul plusvalore prodotto off line.

Per i tanti che chiedono costantemente di sapere qual'è il ROI sui social media, questo argomento potrebbe essere interessante....

Google Plus e Local Search

Google Plus e la particella di Sodio.

Google Plus sarebbe dannatamente fantastico...se qualcuno lo usasse! Ecco la novità: Google Plus diventa "Local".

Dopo l'introduzione delle Brand Page, e l'aggiornamento dell'esperienza di navigazione che lo rende molto accattivante, Google Plus ha deciso di compiere un ulteriore passo verso i suoi utenti introducendo l’opzione delle pagine locali.

Da qui si possono condividere i luoghi che amiamo come il nostro ristorante preferito o l’hotel dove abbiamo trascorso la migliore vacanza della nostra vita. Possiamo dare un punteggio da 1 a 3 su attrattiva, struttura in generale e servizio, corredato dalla nostra recensione e, naturalmente, pubblicare le nostre foto.

Tutto questo verrà poi pubblicato sul nostro profilo in modo pubblico oppure, come è nello stile di Google Plus, solo con determinate cerchie.

Vi indico il video che illustra la novità.

Io ho appena recensito l’Hotel Universo!

Ora nasce il problema…chi è su Google Plus?

Nonostante gli sforzi pare che Big G non riesca a scalzare il primato di Facebook e ad attrarre utenti sulla sua piattaforma. Mi ha fatto molto ridere il commento di un utente al video che vi ho citato e l’ho voluto utilizzare come sottotitolo di questo post:

“G+ would be so damn awesome if ppl were using it!”

Insomma la famosa particella di sodio: “C’è nessuuunooooooo???”

A mio parere G+ ha molte potenzialità, sta lavorando bene per stare al passo con i desideri degli utenti e i risultati si vedono.

E voi? Cosa pensate delle novità di Google Plus?

Organizzazione

Organizzare la giornata nell’epoca dei Social Network

Organizzare la propria giornata lavorativa in hotel è sempre più complicato. Le mansioni crescono e il tempo dominuisce. Nelle occasioni di confronto con altri albergatori mi capita sempre più spesso di trovarmi a discutere sull’investimento che è necessario nell’utilizzo dei social media.

Non parlo di investimento economico ma di tempo, di impegno quotidiano nel postare, commentare, retwittare, condividere e via discorrendo.

Il lavoro in albergo richiede molta flessibilità, siamo chiamati ogni giorno a risolvere i problemi più disparati e diventiamo un po’ idraulici, un po’ elettricisti, un po’ psicologi, io sono diventata esperta di tubazioni, e spesso arriviamo alla sera senza essere riusciti a terminare alcuni compiti.

In questo scenario pare davvero difficile inserire anche la gestione dei social network che ormai sono entrati prepotentemente nelle nostre vite lavorative.

Spero, quindi, di potervi aiutare indicando come ho risolto questo problema e sono riuscita a conciliare la mia giornata “hotel” con la mia giornata “social”.

Ho diviso i compiti, come a scuola, fra doveri quotidiani e settimanali e il risultato è il seguente:

Mattina e Pomeriggio

Controllo gli “alert” di Google che mi sono arrivati per monitorare le conversazioni sull’hotel e la destinazione e rispondo se necessario Controllo la pagina del mio hotel su Facebook, verifico se ci siano nuovi commenti o post e rispondo se necessario Apro Hootsuite, lo strumento che uso per la gestione dei social e in particolare di Twitter, e controllo le conversazioni che sto seguendo tramite gli hashtag precedentemente impostati e rispondo o retwitto se necessario Controllo eventuali nuovi commenti alle discussioni nei gruppi di Linkedin e rispondo se necessario Controllo il mio reader RSS, io uso Netvibes, leggo le notizie e, se c’è qualcosa di interessante da condividere, lo condivido.

Lunedi

Tramite Hootsuite programmo i tweet che voglio inviare durante la settimana riguardo gli eventi, i concerti, le mostre che si svolgono in città. Di solito, quando si tratta di eventi, ripeto lo stesso tweet due volte al giorno e due volte al mese per essere sicura che raggiunga un numero maggiore di persone.

Lunedì, Mercoledì e Venerdì

Sulla pagina di Facebook dell’hotel cerco di postare alcune novità ed eventi ma anche promozioni o offerte. Se ho fatto delle foto della città le pubblico o magari anche soltanto un saluto ai Fan della pagina per comunicargli che tempo che fa o augurargli il buongiorno. Se ho fatto un video, se l’ho ricevuto, lo posto sul canale YouTube dell’hotel e lo condivido sugli altri canali. Con le differenze date dalla diversità delle piattaforme posto questo contenuto anche sulla pagina dell’hotel su Google Plus.

Martedì e Giovedì

- Dedicati alla fotografia nello specifico. Navigo su Flickr e Picasa e controllo se ci sono delle belle foto della città, o meglio ancora dell’hotel, che posso condividere o commentare.

Venerdi

Controllo le statistiche delle pagine che amministro su Facebook per capire come abbiano influito le mie azioni sulle persone che hanno interagito con le pagine stesse. Controllo le statistiche di Twitter per verificare l’andamento del mio operato e verificare se devo modificare qualcosa.

Ogni volta che sono in giro con il mio smartphone

Catturo foto di scorci che mi piacciono e li pubblico su Instagram. Registro trenta secondi di video e li salvo per un utilizzo successivo oppure li pubblico subito con Viddy.

All’arrivo dell’ispirazione

(anche se non si dovrebbe fare così…)

Scrivo e posto un articolo sul blog dell’hotel. Dovrei essere più costante ma in realtà una vera e propria linea editoriale non ce l’ho…scrivo quando mi viene l’ispirazione! ( vi prego, blogger "all'ascolto", non me ne vogliate!)

Una volta a settimana

Creo e controllo le liste di Twitter per organizzarmi il lavoro e riuscire a monitorare meglio le conversazioni Controllo se devo aggiornare le liste di Foursquare, per la pagina business dell’hotel, con qualche “Tip” per i visitatori. Controllo le novità in ambito social network e se c’è qualcosa di interessante provo a sperimentarlo!

Ogni giorno

Ricevo le notifiche push sul mio smartphone da tutti i siti social che mi interessano così non ho bisogno di doverli controllare sempre e, ogni volta che ricevo un tweet, un commento o è richiesta una mia azione, posso interagire immediatamente. Se, navigando, trovo qualche foto interessante la "pinno" nelle board dell'hotel su Pinterest

Teoricamente ho risolto il problema del tempo.

Praticamente non riesco proprio sempre ad essere ligia al dovere e capita di cambiare direzione rispetto alla tabella di marcia ma avere un’indicazione di questo tipo mi aiuta molto nell’organizzazione della mia giornata, tra l’aggiustamento di un tubo e un overbooking!

Spero di esservi stata utile!

E voi? Come vi siete organizzati? :D

Twitter e Forte dei Marmi

#fortedeimarmi

E' molto interessante vedere l'utilizzo di twitter con un hashtag di una rinomata località turistica come Forte dei Marmi. Si possono analizzare alcuni fattori importanti di percezione degli utenti/clienti internauti e si può misurare lo sviluppo dell'utilizzo da parte degli operatori turistici.

Lo studio, riferito ad un breve periodo che va dal 25/03 al 31/03, riporta alcuni dati interessanti sull'uso e il disuso di twitter.

#Fortedeimarmi View more presentations from Mind Lab Hotel.

A dimostrazione di ciò che è stato porposto in BIT 2012 dalla regione toscana, il marketing attraverso le pellicole ha un grande impatto e rimane quasi indelebile nella mente.

E' preoccupante il mancato uso di marketing su twitter da parte delle aziende turistiche a Forte dei Marmi. Addirittura nè l'hotel nè il ristorante sono a conoscenza del materiale multimediale che è stato prodotto dal giovane turista statunitense.

C' è un grande uso di Instagram per scorci che fanno invidia ai fotografi super pagati del turismo.

Forte dei Marmi, nonstante tutto, viene ancora citata come un simbolo del bel vivere dell'evasione dalle città.

Gli stranieri hanno avuto una grande influenza nell'arco della settimana.

Un tweet con #toscana ha una grandissima probabilità di retweettato

Un tweet va letto e poi contestualizzato.